Fava sconsigliata in gravidanza,allattamento e per chi è in cura con anticoagulanti

Alimentazione bioenergetica e medicina tradizionale cinese

La Fava: Vicia faba o faba vulgaris, è una leguminosa e fa parte della famiglia delle Fabaceae.

Nella fava troviamo un’ottima fonte di ferro, ma sono presenti anche potassio, fosforo, calcio, sodio, magnesio, rame e selenio.

Tra le vitamine troviamo soprattutto la A, poi C, molte del gruppo B e E, acido folico. a differenza degli altri legumi la fava si può mangiare anche cruda, evitando così di disperdere alcuni componenti importanti nella cottura.

La presenza di Levodopa (L-dopa) un amminoacido fa si che la fava aiuti a migliorare la concentrazione di dopamina nel cervello, la L-dopa è il principio attivo dei farmaci utilizzati nella terapia del morbo di Parkinson, ma ATTENZIONE perché la L-dopa può interferire con alcuni antidepressivi potenziandone l’effetto.

Il consumo della fava, è sconsigliato anche a quelle persone che sono in cura con anticoagulanti, che inibiscono l’azione coagulante attivata dalla vitamina K , che è presente nella fava in buone quantità e che di conseguenza  può interferire con la finalità del farmaco.

Tra le controindicazioni: l’indice glicemico della fava rispetto agli altri legumi è piuttosto alto, per questo motivo chi ha problemi di diabete deve limitarne il consumo, per lo stesso motivo se ne sconsiglia l’ingestione anche alle donne in gravidanza (diabete gestazionale), ma anche in allattamento le fave devo essere consumate con parsimonia dalle donne che allattano perché essendo un legume possono irritare l’apparato gastrointestinale del poppante.

ATTENZIONE per chi soffre di favismo, una patologia in cui è presente un difetto congenito in un enzima normalmente contenuto nei globuli rossi, in  casi gravi le fave inibendo questo enzima ne aboliscono la funzionalità alterando seriamente il metabolismo dei globuli rossi e del fegato.

Le fave riducono l’assorbimento del colesterolo a livello intestinale, aiutano perciò a stabilizzare i livelli di colesterolo nel sangue, e efficaci per abbassare il colesterolo LDL, buonissime per l’anemia.

In Dietetica Tradizionale Cinese (e Medicina Tradizionale Cinese):

natura – neutra; sapore – dolce; tropismo organi – milza-pancreas, stomaco. Nutre lo stomaco, sostiene la milza-pancreas, trasforma e drena l’umidità. Indicata per diarrea (cotta no cruda), ritenzione liquidi, disuria. Controindicata in difficoltà digestive e meteorismo (cruda), effetti collaterali meteorismo.

Per sapere di più sul significato di loggia, Yin-Yang, natura , sapore, Qi e Jing degli alimenti: www.arcobalenoincucina.it (alimentazione bioenergetica).

Buona salute a tutti.

Marco Mazzini Naturopata

 

ATTENZIONE N.B.:Questa non è una testata medica, le informazioni fornite da questo sito hanno scopo puramente informativo e sono di natura generale; esse non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico o di altri operatori sanitari abilitati a norma di legge. Le nozioni sulle posologie, le procedure mediche e le descrizione dei prodotti presenti in questo sito hanno un fine illustrativo e non consentono di acquisire la necessaria esperienza e manualità per la loro pratica o il loro uso. Se ti sono state prescritte delle cure mediche ti invito a non interromperle né modificarle, perché tutti i suggerimenti che trovi qui e su www.arcobalenoincucina.it  devono essere sempre e comunque confrontati con il parere del tuo medico curante.